Scegliere un corso di musica: alcuni consigli per non sbagliare

Avvicinarsi al mondo della musica è, per tutti, un’esperienza avvincente.Diversi studi hanno messo in evidenza che i bambini che crescono suonando uno strumento acquisiscono maggior sicurezza e determinazione, riescono a pensare in maniera più creativa e imparano più velocemente l’indipendenza mentale ed emotiva. Se la musica viene poi imparata e praticata in una realtà quale la insegnata in un contesto di gruppo poi, per il bambino sarà più facile divertirsi e interagire con gli altri e sviluppare competenze che gli serviranno in futuro, contribuendo ad una crescita on solo musicale ma educativa.

Adulti e bambini che hanno deciso di intraprendere un percorso di formazione musicale si trovano davanti, però, a qualche interrogativo. Come è possibile scegliere in modo ottimale un corso di musica?

Sicuramente è fondamentale cercare di capire qual è lo strumento a cui vogliamo avvicinarci e un buon metodo per farlo è ascoltare. Imparare a fare musica è un processo molto simile a quello dell’apprendimento del linguaggio. Infatti, così come ascoltando, imitando e ricevendo input adeguati si impara a parlare, così ascoltando e apprendendo alcune regole fondamentali ci si può approcciare all’apprendimento di uno strumento. Non è necessario quindi essere incredibilmente dotati a livello musicale, quanto, piuttosto, avere costanza e volontà di raggiungere buoni risultati. Ascoltando diversi strumenti, timbri e sonorità (magari più di una volta) sarete in grado di capire qual è quello che fa per voi, che vi emoziona, che vi piacerebbe davvero poter imparare.

La figura centrale del processo di apprendimento è naturalmente l’insegnante. È la persona con cui passerete il vostro tempo, con cui dialogherete, e che avrà nelle sue mani la vostra formazione. Ma come scegliere quindi il corso e la persona più adatta alle vostre esigenze? Oggi per fortuna compiti di questo tipo sono resi più semplici ed immediati grazie al web. Online infatti possiamo fare ricerche approfondite e trovare ciò di cui abbiamo bisogno in modo facile e veloce.

Sul portale italiano Bakeca, ad esempio, potete visionare tantissimi annunci di questo tipo. Se state cercando corsi di formazione perciò, dalla home page del sito vi basterà cliccare su “Formazione” e poi sulla categoria “Cinema danza musica teatro e sport”. A questo punto inserite nella barra in alto la città dove avete intenzione di frequentare il corso dimusicae ilsistema renderà visibili tutti gli annunci corrispondenti alle vostre esigenze. Selezionando il singolo annuncio potete comodamente visionare informazioni dettagliate: orari, durata e sedi dei corsi.

Non esitate a contattare l’inserzionista: in genere sono presenti numero di telefono e indirizzo e-mail oppure, tramite il comodo form alla fine della pagina, potete lasciare un messaggio dimostrando interesse o chiedendo più informazioni.

RM HLA300 PLUS CONSIGLI IMPORTANTI

l'ultimo modello é quello con mascherina frontale "nera" e 3 ventole.


Accorgimenti importanti

Alimentazione:
ci vogliono 40 A pieni e si consiglia un alimentatore lineare stabilizzato (quello classico a trasformatore per intenderci)
con gli alimentatori swiching (sia con i proxel che con gli hoxin) crea qualche problema di rf

Ricorda che con il cavo ptt dalla radio (consigliato) il tastino ssb delay va lasiato su off.


Potenza d'ingresso dell'amplificatore
la casa dichiara 10W, max15, ma giá con 10 w e' quasi al massimoi della sua erogazione che si raggiunge tranquillamente con 12-13w rimanendo ampiamente all'interno del margine di sicurezza dei 15w.

L'uso del selettore del filtro di banda automatico risponde solitamente bene (sempre meglio comunque dare un occhiata per prevenire danni)


Se si utilizza la radio con amplificatore spento si raccomanda di non usare piu di 100w e di non dimenticare di ritornare a non piú di 15 watt quando si riutilizza l'ampli, pena la distruzione del dell'hla 300

Su tutte le bande hf a partire dagli 80 ai 10 metri l'amplificatore raggiunge sempre almeno i 300w in ssb andando a sfiorarne i 400 in alcune bande.


Comodo e' anche il tastino -3db che permette di uscire con potenza piú bassa oppure, se l'rtx é difficoltoso da regolare per ciò che riguarda la potenza in uscita, esso conferisce un po di piu di tolleranza in ingresso.

Il cavo di alimentazione e' abbastanza lungo, circa 45 cm.

L'amplificatore tollera molto bene il ros fino a 2 e non crea alcun tipo di problema o blocco in protezione.

Fino a 14-15w lavora senza blocchi o protezione, ma basta posizionarsi sui 12-13 w per avere un'ottima prestazione

Approssimativamente l'amplificatore guadagna circa 1-1.5 punti smeter rispetto ad un comune ricetrans da 100 watt

Basta settare 13w di uscita, mic gain a meta', processore al minimo e il resto lo fa l'amplificatore rendendo un'ottima modulazione
 

Popular Posts

Contact Us

For Contacts and Advertising send an email to marketing@giornaledipuglia.com